Contenuto principale

AGGIORNAMENTI COVID-19

 


Si informano le famiglie della possibilità di esecuzione di tamponi antigenici rapidi gratuiti nelle

seguenti situazioni e modalità:

1) Esecuzione gratuita di test rapidi per Testing Scuola Primaria (T0-T5) o Uscita Quarantena scolastica
L’esecuzione gratuita di test rapidi per la rilevazione di antigene SARSCoV-2 degli assistiti piemontesi per le finalità di testing scuola Primaria (T0-T5) o per l’uscita dalla quarantena scolastica (Nido, Scuola dell’infanzia, Scuola elementare, Scuola media e Scuola superiore) è anche prevista presso le farmacie nel rispetto di quanto riportato nel seguito:

- Genitore/Tutore:
o Consegni alla Farmacia un’autodichiarazione sottoscritta, modello A) allegato, inclusiva della copia fotostatica non autenticata di un documento di identità.
o Porti con sé la tessera sanitaria, un documento di identità in corso di validità.

In caso di testing scuola primaria T0-T5 o quarantena scolastica, si precisa che è sufficiente che nell'autodichiarazione sia indicato che si tratta di Testing di scuola primaria o quarantena scolastica e sia indicato il Nido o la Scuola.

2) Esecuzione gratuita di test rapidi per contatto di Scuola Secondaria di primo e secondo grado (Testing per le finalità di autosorveglianza introdotto dal governo italiano di cui all’articolo 4 e 5 del DL n. 1 del 7 gennaio 2022)
Per l’esecuzione gratuita di test rapidi per la rilevazione di antigene SARSCoV-2 nell’alunno “contatto” di scuola secondaria di primo e secondo grado a seguito di accertata positività di altro alunno, è necessario in attuazione all’art. 5 del D.L. 1/2022 che:

- l’assistito presenti una prescrizione medica dematerializzata che indichi “983790294 – ESECUZIONE TAMPONE RAPIDO RICONOSCIUTO UE PER COVID-19 A STUDENTI DI SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO SU PRESCRIZIONE PLS O MMG (A CARICO SSN)”.

- la farmacia o la struttura sanitaria aderisca al protocollo d’intesa di cui all’art. 5 del
D.L. 105/2021 convertito in L. 126/2021, ed assicurando altresì la presa in carico
ricetta nel sistema SAC nazionale.
Pertanto, a seguito di accertata positività dell’alunno al Covid-19, la famiglia una volta informata che il proprio congiunto è un alunno “contatto” di scuola secondaria di primo e secondo grado provvede a contattare immediatamente il MMG/PLS, che, ove ritenuto necessario, provvederà ad effettuare autonomamente il tampone ovvero a rilasciare idonea prescrizione dematerializzata per l’effettuazione del test gratuito per le finalità di autosorveglianza di cui all'articolo 4 del DL n. 1 del 7 gennaio 2022.

3) Esecuzione gratuita di test rapidi per l’uscita contumaciale (isolamento o quarantena individuale) L’esecuzione gratuita di test rapidi per la rilevazione di antigene SARSCoV-2 degli assistiti piemontesi è anche prevista presso le farmacie o le strutture sanitarie nel rispetto di quanto riportato nel seguito:

- Assistito:
o Consegni alla Farmacia/Struttura un’autodichiarazione sottoscritta, modello B) allegato, inclusiva della copia fotostatica non autenticata di un documento di
identità. Qualora l’assistito sia di età inferiore a 18 anni il genitori/tutore dovrà
utilizzare l’autodichiarazione indicata nel modello C)
o Porti con sé la tessera sanitaria, un documento di identità in corso di validità ed
sms ricevuto contenente il numero della procedura contumaciale rilasciato dalla Piattaforma COVID regionale per conto dell’ASL o altra documentazione
relativa alla procedura contumaciale.
In proposito, si precisa che gli assistiti sottoposti a isolamento/quarantena precedentemente all'approvazione DGR 2-4536 del 14 gennaio 20211 e che, quindi,
non hanno ricevuto l'SMS con il numero di provvedimento, possono usufruire del tampone gratuito esibendo la documentazione attestante la propria situazione di isolamento/quarantena.
In ultimo, si precisa che le strutture autorizzate/accreditate dovranno preventivamente aderire ad un protocollo di accordo con l’ASL territorialmente competente nel rispetto di quanto riportato nella nota prot. 1666 del 17 gennaio 2022.

4) Dal 25 Gennaio presso l’HOT SPOT SCOLASTICO di FOSSANO presso il sito PROTEZIONE CIVILE Via Granatieri di Sardegna, 1 - sarà possibile per tutti gli studenti e il personale scolastico di ogni ordine e grado (eccetto università) effettuare gratuitamente tamponi antigenici rapidi per sorveglianza Sanitaria come previsto dal D.L. 07/01/2022 n°1 per la gestione di contatti in ambito scolastico di infezione da SARSCoV-2.

L’accesso diretto avverrà a seguito della comunicazione da parte del Dirigente Scolastico in accordo con il SISP sulla base della suddivisione territoriale come di seguito indicato:

Dal lunedì al sabato

 8,30 - 9,30: accesso diretto per studenti e personale scolastico AREA SAVIGLIANESE

I minori muniti di carta d’identità dovranno essere accompagnati da un genitore munito di carta d’identità e consenso informato di entrambi i genitori o da un parente munito di carta d’identità e consenso informato di entrambi i genitori e dotati di penna per compilazione della modulistica.

Distinti saluti

La Dirigente Scolastica

Dott. Simonetta BOGLIOTTI

Con riferimento al DL 7 gennaio 2022 n. 1 e alla circolare n. 11 dell’08/01/2022 del Ministero dell’Istruzione e del Ministero della Salute, si forniscono le seguenti indicazioni alle famiglie:

Nelle scuole dell’infanzia in presenza di un caso di positivita' nella stessa sezione, si applica una sospensione delle relative attivita' per una durata di dieci giorni.

Nelle scuole primarie:
1) In presenza di un caso di positività nella classe, si applica la sorveglianza con test antigenico rapido o molecolare da svolgersi al momento di conoscenza del caso di positivita' e da ripetersi dopo cinque giorni.
2) In presenza di almeno due casi di positività nella classe, si applica la didattica a distanza per la durata di dieci giorni. La classe viene posta in quarantena secondo le disposizioni dell’ASL.

Nelle scuole secondarie di primo grado:
1) Con un caso di positività nella classe si applica l'autosorveglianza, con l'utilizzo di mascherine di tipo FFP2 e con didattica in presenza.
2) Con due casi di positività nella classe, per coloro che diano dimostrazione di avere concluso il ciclo vaccinale primario da più di 14 giorni e meno di 120 giorni o di essere guariti da meno di centoventi giorni oppure di avere effettuato la dose di richiamo, si applica l'autosorveglianza, con l'utilizzo di mascherine di tipo FFP2 e con didattica in presenza.
Per gli altri soggetti, non vaccinati o non guariti nei termini summenzionati, si applica la didattica a distanza per la durata di dieci giorni. Questi alunni vengono posti in quarantena secondo le disposizioni dell’ASL.
3) Con almeno tre casi di positività nella classe, si applica la didattica a distanza per la durata di dieci giorni. La classe viene posta in quarantena secondo le disposizioni dell’ASL.

I Dipartimenti di Prevenzione provvedono sulle disposizioni di carattere sanitario, incluse le misure di quarantena, isolamento e le tempistiche per il rientro a scuola degli alunni e del personale.

Se uno studente risulta positivo è necessario che la famiglia provveda il più tempestivamente possibile ad avvisare la scuola scrivendo al coordinatore di classe e all'indirizzo , segnalando data e tipologia del tampone risultato positivo, data di inizio dei sintomi, oppure condizione di asintomaticità, data dell'ultima presenza a scuola. Si richiede inoltre di specificare se il figlio/figlia ha partecipato ad attività scolastiche extracurricolari che abbiano coinvolto studenti diversi dai propri compagni di classe ed in quale data. Si concorderà con il coordinatore di classe, se le condizioni di salute lo consentono, la collocazione in didattica a distanza dello studente.
Successivamente è importante che la famiglia segnali la data di conclusione dell'isolamento. È
necessario produrre l’esito del tampone negativo, la disposizione di quarantena dell’ASL dalla quale
risulta la data di scadenza dell’isolamento e (se fornita) la disposizione di conclusione dell’isolamento.

Se uno studente si trova in quarantena per contatto con positivi è necessario che la famiglia provveda il più tempestivamente possibile ad avvisare la scuola scrivendo al coordinatore di classe
e all'indirizzo , inviando la disposizione di quarantena dell’Asl e
concordando con il coordinatore di classe la collocazione in didattica a distanza. È necessario infine comunicare la data e la modalità di conclusione della quarantena fornendo la documentazione medica corrispondente.


LA DIRIGENTE SCOLASTICA
Dott.ssa Simonetta BOGLIOTTI

In allegato i nuovi modelli modificati in base alle nuove normative:

 

Pubblichiamo qui, al fine di tenere aggiornate le famiglie,  alcuni documenti che riportano le regole adottate dalla scuola per la prevenzione dalla diffusione del Covid-19 secondo la normativa vigente:

- Protocollo sul rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione del Covid-19 

Integrazione al patto di corresponsabilità Scuola Infanzia

- Integrazione al patto di corresponsabiità Scuola Primaria

- Integrazione al patto di corresponsabilità Scuola Secondaria

Le integrazioni ai patti di corresponsabilità saranno consegnate agli alunni il 13 settembre affinché vengano firmate dai genitori e riconsegnate a scuola il giorno seguente.

Si riporta inoltre il modello di autocertificazione per le assenze per malattia:

Scarica il modello di autocertificazione delle assenze per malattia

Per le assenze per motivi famigliari è sufficiente la normale giustificazione sul diario. 

Quando l'alunno ha effettuato un tampone o è stato in quarantena/isolamento deve portare a scuola la documentazione dell'ASL o del Pediatra che ne dichiari la negatività o la fine della quarantena/isolamento.

Il Ministero della Salute ha diramato in data 12 ottobre 2020 una circolare con la quale precisa la differenza tra "isolamento" e "quarantena", oltre a definire le misure cui sono soggetti i casi di persone risultate positive al test molecolare (tampone).

Va però considerato che la Regione Piemonte, con comunicazione del 14 ottobre 2020, ha precisato che su tutto il territorio regionale verrà applicata, ove necessario, la quarantena di 14 giorni - e non quella alternativamente prevista di 10 giorni - sino a quando non si avranno a disposizione i test rapidi.

Per prendere visione della circolare del Ministero della Salute clicca qui.

Per  prendere visione della circolare della Regione Piemonte - Direzione sanità e welfare clicca qui.

Si comunicano i nuovi recapiti del dipartimento di Prevenzione a cui i cittadini possono fare riferimento per informazioni e comunicazioni sugli adempimenti sanitari inerenti il Covid-19:

mail: 

telefono: 346 84 14 674 - 339 30 28 910 dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 17.00. 

In caso di sintomi influenzali occorre contattare il proprio medico o il pediatra di famiglia.

I tamponi rinofaringei per ricerca coronavirus sono previsti ad accesso diretto per studenti e personale scolastico presso diverse sedi territoriali dell’ ASL CN1. Nelle sedi di Savigliano e Mondovì vengono fatti presso gli HOTSPOT scolastici che sono aperti dalle ore 8,30 alle 10 e accettano sia studenti che personale scolastico. Il tampone viene fatto “in strada” nella sede indicata senza la necessità che si scenda dalla propria autovettura, salvo necessità tecniche diverse

Per informazioni sugli HOTSPOT SCOLASTICI clicca qui.

 

L’Ordinanza Regionale 110/2020 ha aggiornato nel modo seguente le precondizioni indispensabili per la presenza a scuola di studenti e di tutto il personale:

  • Assenza di sintomatologia indicativa o di temperatura corporea superiore a 37,5°C anche nei tre giorni precedenti;
  • Non essere in quarantena o isolamento domiciliare;
  • Non essere stati a contatto con persone COVID positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;
  • Non aver effettuato viaggi in Paesi per i quali è previsto il tampone o il periodo di isolamento di 14 giorni.

L’Ordinanza ricorda inoltre che “chiunque presenti sintomatologia (tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali, faringodinia, dispnea, mialgie, rinorrea/congestione nasale, difficoltà respiratorie, perdita improvvisa o diminuzione dell’olfatto, perdita o alterazione del gusto, diarrea) o temperatura corporea superiore a 37.5°C dovrà rimanere presso il proprio domicilio e contattare il proprio medico curante (MMG) o pediatra di libera scelta (PLS). (…) Qualunque studente o membro del personale scolastico non dovrà recarsi a scuola qualora presentasse febbre o la sintomatologia sopra descritta, riconducibile a infezione da COVID-19.”

La stessa ordinanza ribadisce che devono essere utilizzate esclusivamente mascherine di tipo chirurgico e che esse vengono garantite dalla scuola.

L’ordinanza ha inoltre modificato l’autocertificazione da utilizzare per assenze legate a malattia. Si riporta in allegato il nuovo modello di autocertificazione. Per le assenze per motivi famigliari è sufficiente la normale giustificazione sul diario. Quando l'alunno ha effettuato un tampone o è stato in quarantena/isolamento deve portare a scuola la documentazione dell'ASL o del Pediatra che ne dichiari la negatività o la fine della quarantena/isolamento.

Scarica il nuovo modello di autocertificazione delle assenze per malattia

Si ricorda infine che la scuola consiglia prudenzialmente di non far venire a scuola gli alunni che convivono con persona in attesa di tampone.

La Dirigente Scolastica

Dott.ssa Simonetta Bogliotti

Riportiamo qui di seguito un elenco di domande e risposte dedidato ai genitori sulla gestione delle assenze per motivi di salute e non in relazione al Covid-19. Il documento è frutto del confronto fra l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cuneo e l’ASL CN 1 e CN2 . 

Scarica il documento in allegato

 

Si informa che il Decreto Regionale 95/2020 ha aggiornato le precondizioni per la presenza a scuola di studenti e personale che risultano essere perciò le seguenti:

  • “Assenza di sintomatologia indicativa (tosse, cefalea, faringodinia, sintomi intestinali, dispnea, mialgie, rinorrea, congestione nasale, difficoltà respiratorie, perdita improvvisa o diminuzione del gusto, perdita improvvisa o diminuzione dell’olfatto, diarrea) o di temperatura corporea superiore a 37,5° anche nei tre giorni precedenti;
  • Assenza di sintomatologia indicativa o di temperatura corporea superiore a 37,5° anche nei tre giorni precedenti tra i conviventi;
  • Non essere stati in quarantena o in isolamento domiciliare o in quarantena negli ultimi 14 giorni;
  • Non essere stati a contatto con persone positive al Covid, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;
  • Non avere effettuato viaggi in paesi per i quali è previsto il tampone o il periodo di isolamento di 14 giorni."

Per le situazioni in cui un convivente di un alunno è in attesa del risultato del tampone per Covid-19 non sussiste obbligo di non venire a scuola. La scuola consiglia però prudenzialmente di restare a casa in attesa dell'esito.

Lo stesso Decreto Regionale 95/2020 stabilisce inoltre l’obbligo di indossare mascherine di tipo chirurgico e ribadisce l’obbligo alle scuole di fornirle a studenti e personale (stiamo provvedendo a richiedere anche per gli alunni della primaria mascherine più grandi nei casi in cui sono risultate strette).

Si ricorda che le mascherine vengono fornite agli alunni (esclusi quelli della scuola dell’infanzia) all’inizio della prima ora di lezione, appena seduti al banco.

La Dirigente Scolastica

Sionetta Bogliotti

Si allega l'infromativa sulla privacy sull'utilizzo dei dati personali e rilevazione della temperatura per la gestione dell'emergenza da Covid 19.

Scarica l'informativa in allegato

In ottemperanza all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 95 del 2020 si mettono a disposizione sul sito della scuola l'autocertificazione da utilizzare per giustificare le assenze per motivi di salute dei propri figli:

In collaborazione con l’Asl CN1 e CN2 stiamo elaborando delle indicazioni più dettagliate (e uniformi per tutte le scuole) sull’utilizzo di tali certificazioni. Per il momento chiediamo alle famiglie di utilizzarle nel caso di assenze per malattia.

Cordiali saluti,

La Dirigente Scolastica

Dott.ssa Simonetta Bogliotti

Gentilissimi genitori, 
sono arrivate alla scuola le mascherine fornite dal Governo per gli alunni.
La consegna avverrà in questo modo: gli alunni arriveranno a scuola con la propria mascherina che potrà anche essere del tipo “di comunita’”, appena posizionati  in classe riceveranno dal docente (con mani igienizzate) la mascherina della scuola e potranno posare la propria inserendola in un sacchetto o contenitore fornito da casa. 
 
 
Cordiali saluti,
La Dirigente Scolastica
Simonetta Bogliotti

La presente per dare alcune informazioni sui servizi scolastici in fase di avvio del nuovo a.s. 2020- 2021. Tale informativa integra le informative già ricevute tramite i canali scolastici e comunali.

Scarica l'informativa completa